L'arco di Tito: un indizio prezioso


Perché compare la scritta DIVO TITO e DIVO VESPASIANO nell'arco di Tito sul Campidoglio?
Perché erigere un arco trionfare non solo dopo la morte dell'imperatore, ma addirittura 12 anni dopo (secondo la cronologia accademica)?
Quale altro arco [rectius. lapide] era presente nel Circo Massimo, distrutto (fatalità) nel XIV-XV sec?

Riferimenti al testo: Doc 1815 e Doc 1816

Le risposte sono consultabili in Gesù - La storia tradita, ordinabile dal sito ilmiolibro.it o nelle librerie Feltrinelli.

Secondo le nostre ricerche l'arco di Tito non è stato eretto per la guerra giudaica del 70dc, bensì per quella dell'81, anno in cui però l'imperatore subì una gravosa sconfitta e dove trovò la morte, suicidandosi per il disonore. A maggior ragione infatti la guerra giudaica non è menzionata nell'arco, cosa che invece è presente nelle fonti storiche che descrivono il vero arco di Tito nel Circo Massimo (codex Einsiedlensis) [rectius. lapide, come attesta il manoscritto di Baronio].

Riassunto della nostra ricostruzione storica: Arg 89

I reperti archeologici cozzano con la datazione ufficiale, non però con le nostre ricerchei. Un'opera immensa di falsificazione della storia operata dalla Chiesa per cancellare tutto ciò che potesse essere in contrasto con la sua teologia.

Mac